• 43
Buongiorno,
stamattina all’alba mi sono soffermato su un concetto molto interessante e importante, che potete leggere nella foto:

“I tessuti guariscono ma il sistema nervoso RICORDA- I dolori che permangono dipendono dalla sensibilità e non dal tessuto danneggiato”

Dopo un evento traumatico i vari tessuti guariscono ma spesso permane quella sensazione di continuo fastidio, quasi da farci pensare di non essere guariti… La sensibilità ha dei tempi di recupero più lenti perché legata alle terminazioni del sistema nervoso questo comporta:

UN EFFETTO PROTETTIVO: la sensazione persistente ci ricorda di essere attenti a non “ripetere” l’evento lesivo e di proteggere la zona interessata.

La memoria del trauma e quindi la sensibilità come si Migliora?
Attraverso LA GRADUALITÀ: rieducando il corpo progressivamente e introducendo richieste motorie via via più complicate.
Esempio pratico: distorsione caviglia.
Dopo il trattamento manuale, la rieducazione avviene attraverso:

-il recupero del movimento completo in scarico
-propriocettiva ed esercizi in carico con attrezzi
-introduzione dei movimenti e schemi motori sport specifici.

“Il sistema nervoso centrale ci aiuta e ci protegge attraverso la sensibilità, NOI dobbiamo ASCOLTARCI”