• 22

I dolori, i disagi, ovvero i sintomi, sono guide utili e fondamentali per rintracciare le origini, le cause della malattia, del disagio, del disordine. Ciò avviene quando i “vettori di forza” del benessere, ovvero l’energia vitale, si è “disallineata” e vive in una sorta di caos. A volte anche una sola vertebra in conflitto…, in lesione (rotazione, traslazione, scivolamento, etc.), può dare molti disagi. Ma lei stessa è o può essere già l’effetto di qualcos’altro. Ogni vertebra ha dei suoi rapporti meccanici ma anche energetici in quanto ciascuna di loro ha una sua propria frequenza vibratoria ben precisa; ciò vale che per le emozioni, i conflitti. Dunque una vertebra può essere in lesione per una emozione…o in lesione per un trauma; anche un semplice problema digestivo può indurre disagi vertebrali e quindi anche emozioni conflittuali disagevoli. Questo fenomeno può agire nei due sensi.

Dobbiamo sapere che quando si sopprime il sintomo…, si avrà poi la migrazione del sintomo soppresso per via delle reazioni da parte del sistema nervoso che cerca di spostare i problemi in altre aree; un mero tentativo nella speranza di non soffrire. Ma ogni forma di compenso, ogni “via di fuga”, farà poi emergere quel sintomo sotto altre forme, manifestazioni, malattie in altre aree. A quel punto chi riuscirà più a collegare le origini del problema con l’attuale strano ed inspiegabile sintomo?