• 26

Cosa sono i nervi cervicali?

I nervi cervicali sono nervi spinali delle prime sette vertebre del midollo spinale. Queste sette vertebre, chiamate da C1 a C7, iniziano alla base del cranio e formano la colonna cervicale nell’uomo e nella maggior parte degli altri mammiferi. Esistono otto nervi cervicali, indicati da C1 a C8, con C1 attraverso C7 che emergono da sopra la vertebra cervicale dello stesso numero e nervo C8 che emerge da sotto la vertebra C7, la più lontana dal cranio. Questi nervi sono collegati ai muscoli della parte superiore del corpo e sono tra i più importanti nel sistema nervoso.

Ogni nervo cervicale innerva – stimola – parte della parte superiore del corpo. Oltre la colonna vertebrale nel sistema nervoso periferico, questi nervi si ramificano, si spezzano e si intrecciano. Da C1 a C4 formano una struttura nel collo chiamata plesso cervicale, mentre da C4 a C8, insieme al primo nervo spinale toracico (T1), formano il plesso brachiale. Pertanto, un particolare nervo cervicale può diramarsi in più parti del corpo e una particolare parte del corpo può essere collegata a più di un nervo cervicale.

La testa e il collo sono innervati dai nervi cervicali C1, C2 e C3. Il diaframma toracico, un foglio di muscolo attraverso la gabbia toracica inferiore essenziale per la respirazione, è innervato da C3, C4 e C5. I nervi C5, C6, C7 e C8, insieme a T1, si dividono in una serie di rami che innervano le braccia, le mani e le spalle, nonché alcuni muscoli del torace.

Alcuni dei nervi che si ramificano includono il grande nervo auricolare, il nervo occipitale inferiore e il nervo cervicale trasversale, che forniscono sensazione su diverse parti della testa e del collo, così come l’ansa cervicale, che si collega ai muscoli del collo. Il nervo frenico controlla il diaframma. I nervi che collegano la colonna cervicale a braccia, spalle e mani includono il nervo radiale, il nervo ulnare e il nervo ascellare.

I nervi cervicali sono essenziali per la sensazione e il controllo motorio e i danni causati da malattie o lesioni spinali possono provocare una perdita parziale o totale della sensibilità e della mobilità nella parte superiore del corpo. Può anche influenzare il sistema nervoso autonomo nel busto, causando problemi di digestione, respirazione e controllo dell’intestino e della vescica. Le lesioni alle vertebre più alte generalmente causano un danno maggiore rispetto alle lesioni alle vertebre inferiori e un danno sufficiente ai nervi più alti può causare quadriplegia totale – perdita dell’uso di tutti gli arti e del busto. L’importanza del diaframma toracico per la respirazione significa che una persona non può più respirare in modo indipendente se la colonna vertebrale è recisa sopra C3, sebbene possa essere mantenuta in vita da un respiratore.