• 23

Che cos’è un’ernia?
Si parla di ernia quando un organo interno fuoriesce dalla parete del muscolo o del tessuto che lo contiene.

L’ernia iatale è definita come il passaggio permanente o intermittente nel torace, attraverso l’orifizio esofageo diaframmatico, di una parte più o meno importante dello stomaco.

Possiamo distinguere 2 tipologie di ernia iatale:
– ernia da scivolamento: rappresenta l’80% dei casi, il cardias migra nel mediastino trascinando con sé una parte del fondo gastrico;
– ernia paraesofagea: il cardias è nella normale posizione mentre davanti all’esofago lo iatus permette il passaggio di un sacco erniario dentro il quale può migrare una parte di stomaco.

I sintomi dell’ernia iatale sono:

  • dolori retro-sternali
  • dolore pseudo-anginoso
  • senso di sazietà
  • tosse notturna
  • scialorrea
  • esofagite da reflusso
  • asma
  • bronchiti

I fattori di rischio più frequenti sono:

  • obesità
  • alimentazione
  • sport e attività lavorative particolari
  • tabacco
  • bevande gassate
  • caffè

L’osteopata possiede una serie di tecniche manuali per il trattamento della zona viscerale che permettono di ridurre l’insorgenza dei vari sintomi.